Da quando ha cominciato a varcare i confini nazionali, la birra artigianale ceca ha visto una crescita costante e impetuosa del numero di appassionati cultori. Da paese birristicamente poco conosciuto la Repubblica ceca è ormai entrata di diritto nel ristretto novero dei paesi guida in ambito birrario. Merito di un’arte antica che si tramanda da padre a figlio, di una miriade di piccoli e medi birrifici artigianali che orgogliosamente rivendicano la loro unicità e di materie prime di eccezionale qualità. Ma merito, soprattutto, dell’amore di un intero paese che, va ricordato, fa dei Cechi il popolo che beve più birra (oltre 150 litri annui pro capite). Oggi questo fermento si è aperto al mondo, ha varcato i confini nazionali e la birra artigianale ceca ha conquistato un posto tra le “grandi”.

Malastrana, uno degli alfieri della tradizione birraria ceca nel mondo, è da anni protagonista nei maggiori concorsi internazionali. In questi giorni due di loro sono in dirittura di arrivo e vedono Malastrana nel novero dei candidati alla vittoria.

L’European Beer Star, con oltre 1500 birre provenienti da 40 paesi è uno dei più importanti concorsi birrari del mondo. Giunto all’11esima edizione, prende in considerazione tutti i tipi di birra che hanno le loro origini in Europa. L’incredibile varietà dei diversi stili è ben rappresentata nelle numerose categorie che vengono premiate, alle quali possono partecipare i migliori produttori di birra: regionali, nazionali e internazionali, non solo dal Vecchio Continente. Il concorso, ideato e gestito da Privaten Brauereien è aperto infatti a tutti coloro che sentono l’impegno di fare una birra “all’europea”.

La selezione delle birre è fatta con il metodo della degustazione cieca e i diversi stage rispondono a criteri molto rigidi, che rispondono a due parole chiave: senso e gusto, allo scopo di individuare le migliori birre per ogni categoria. Il concorso 2014 è ormai giunto alla stretta finale: all’Accademia Doemens di Monaco di Baviera, i prossimi 9 e 10 ottobre si terrà le sessione di degustazione ad opera degli esperti che decreterà le migliori birre del 2014. L’11 novembre, alla fiera BrauBeviale di Norimberga, una delle più importanti fiere dei settore, i consumatori potranno poi degustare e valutare a loro volta le birre vincitrici, scegliendo così i tre campioni assoluti tra i marchi vincitori della medaglia d’oro di ogni categoria.

In questi giorni Malastrana è impegnata anche in un’altra competizione di prestigio, il World Beer Awards, che svelerà i suoi vincitori il prossimo 27 settembre. Il World Beer Awards  è un  riconoscimento che premia i migliori marchi di birre artigianali a livello globale. La competizione è suddivisa in manche a livello continentale. Europa, Asia, Africa e Americhe hanno una loro giuria che seleziona nel corso di un anno le birre migliori per ogni categoria. I marchi vincitori di ogni regione vengono poi vengono ulteriormente valutati da una giuria internazionale (quest’anno il presidente è il giudice internazionale Roger Protz) in una degustazione di gruppo a Londra. Alla fine vengono decretate le migliori birre al mondo per ogni categoria, per poi giungere alla proclamazione della migliore birra del mondo.

Le categorie nelle quali è suddiviso il premio sono otto, e tengono conto sia della tipologia di birra che dell’origine. L’importanza che ricopre la cultura birraria ceca nel panorama mondiale si può capire dal fatto che una delle categorie del World Beer Awards è dedicata alle Pils “Czech Style”. Ogni fase di valutazione si svolge con il metodo della “degustazione cieca” e le diverse caratteristiche prese in considerazione si basano su una serie di criteri molto precisi e codificati.

Maggiori informazioni sui due prize e l’elenco completo dei vincitori di ogni anno sono consultabili nei siti ufficiali delle due manifestazioni: http://european-beer-star.com/ebs14_en/index.php e http://www.worldbeerawards.com/